PON 2007-2013: Competenze per lo sviluppo (F.S.E)- Ambienti per l'apprendimento (F.E.S.R)

Gestione programmazione PON Scuola 2007-2013 Sito PON scuola Unione Europea-  Direzione Generale Occupazione e Affari Sociali - Direzione Generale Politiche Regionali Dipartimento dell'Istruzione - Direzione Generale per gli Affari Internazionali - Ufficio V AS - Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell'Autonomia Scolastica

1° - Manuale


Scarica manuale completo  istruzioni_gestione.pdf

Oppure naviga e scarica manuale per profilo   dirigente   >   facilitatore   >   tutor   >   esperto   >   referente valutazione   >   GOP   >   corsista

Introduzione

Il sistema informativo “Gestione della Programmazione Unitaria 2007-2013”, SI 2007-2013, è il sistema attraverso cui vengono raccolti dati e informazioni nonché viene monitorata l’attuazione dei Programmi Operativi Nazionali secondo i vincoli imposti dalla Unione Europea.

Gli istituti scolastici sono obbligati ad utilizzare il SI 2007-2013 per tutte le attività connesse alla Programmazione dei Fondi strutturali per il 2007-2013.

Il SI 2007-2013 è stato realizzato in modo da “guidare” gli istituti in tutte le azioni necessarie per una corretta partecipazione alla nuova programmazione.

In questa guida viene descritta la sezione del SI 2007-2013 dedicata alla gestione dei Piani autorizzati, in particolare le azioni di carattere organizzativo e didattico per attuare gli interventi e la loro relazione con le azioni amministrative che regolano il flusso di fondi verso la scuola, e, da questa, ai diversi soggetti fornitori di beni e servizi. Le attività didattiche e organizzative da una parte, e quelle finanziarie, dall’altra, vengono documentate in due diversi ambienti di lavoro, progettati e gestiti da due diversi soggetti, l’Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica e dal gestore dei sistemi informatici del Ministero della Pubblica Istruzione, EDS. Le due piattaforme sono state sviluppate in modo sinergico e scambiano quotidianamente e reciprocamente informazioni. Le attività di carattere amministrativo sono attivate da informazioni relative allo stato di avanzamento dell’attuazione degli interventi che le legittimano.

Si fa riferimento ai documenti contenenti il testo dei Programmi Operativi Nazionali “Competenze per lo Sviluppo”, PON-FSE, e “Ambienti per l’Apprendimento”, PON-FESR, e alle “Disposizioni ed istruzioni per l’attuazione delle iniziative cofinanziate dai Fondi Strutturali Europei” pubblicate sul sito dei Fondi Strutturali 2007-2013 il 20/02/2008, nonché alle more dell’edizione delle nuove linee guida, alle precedenti linee guida per la programmazione 2000-2006 ed. 2005 per tutte le norme di carattere generale. Questi documenti, insieme alle circolari che di volta in volta specificano gli interventi possibili, costituiscono la struttura del sistema di gestione dei piani.

Si richiama pertanto l’attenzione sulla necessaria dimestichezza con questi documenti: il sistema è un aiuto e una guida all’attuazione degli interventi, ma esso non è comprensibile al di fuori di questo suo naturale contesto di riferimento.

Vediamo in particolare il Piano Integrato FSE

Profili e abilitazioni

Ambienti di lavoro e modalità di uso nell’ambito dei sistemi di documentazione amministrativa e didattica sono differenti per utenti che ricoprono ruoli diversi nell’attuazione dei vari interventi. Il Dirigente scolastico o, ad esempio, il tutor, saranno pertanto caratterizzati da “profili” diversi nella loro interazione con il sistema informativo. Pertanto il sistema Gestione della programmazione unitaria 2007-2013 dovrà fornire a tutti i soggetti coinvolti gli strumenti per poter contribuire, ciascuno secondo le proprie specifiche competenze, alla gestione e documentazione del processo, attraverso una classificazione per profili e l’assegnazione a ciascun profilo di specifiche abilitazioni.

In particolare si riconoscono tre categorie generali:

La procedura di assegnazione di un profilo particolare avviene attraverso la registrazione dei dati anagrafici dell’utente e l’attribuzione del profilo corrispondente. Il salvataggio di queste informazioni determina la generazione automatica di username e password personali a cui sono legate le abilitazioni specifiche del ruolo (profilo) ricoperto (cfr. pag. 9)

È anche possibile in questa sezione inviare al soggetto interessato una e-mail con la comunicazione dei dati per l’accesso al sistema.


Scarica manuale completo  istruzioni_gestione.pdf

Oppure naviga e scarica manuale per profilo   dirigente   >   facilitatore   >   tutor   >   esperto   >   referente valutazione   >   GOP   >   corsista